La scelta di amalgamare fantasie, colori e armonia con un gran tocco di eleganza parte da Parigi, ben 50 anni fa, più precisamente al Louvre, un colpo di fulmine con il mitico dipinto ”la Monnalisa”. Quel giorno Piero Iacomoni decise che il suo sogno avrebbe avuto lo stesso nome di quel dipinto che così bene rappresentava il genio italiano.